Oggi sono molte le possibilità offerte alla cerimonia civile, perchè non solo i comuni mettono a disposizione musei, palazzi storici e sale dall’atmosfera unica, ma anche perchè il rito può essere celebrato da un amico o da una persona cara.
Anche le regole per l’abito non sono più così restrittive : è un grande giorno ed è giusto goderselo al massimo, così se avete sempre sognato di sposarvi con il velo, concedetevelo!
Il primo passo è la firma del consenso civile alle nozze seguita, dall’affissione delle pubblicazioni.La cerimonia è abbastanza breve,ma non per questo esclude un galateo per l’ingresso e la disposizione degli invitati:la sposa al braccio del padre, entra nella sala dove lo sposo la attende al tavolo dell’officiante, gli invitati di lui saranno sulla destra e quelli di lei sulla sinistra.
Il rito prevede la lettura degli articoli 143,144 e 147 del codice civile, la dichiarazione di unione, lo scambio degli anelli, la lettura dell’atto matrimoniale e le firme.Far celebrare il rito da un amico oppure da una persona cara può rendere il momento ancora più magico.
Se poi avete sempre sognato un matrimonio in un giardino in una splendida location oggi è possibile farlo…viene definito rito simbolico in pratica, si tratta di organizzare una cerimonia fatta su misura per gli sposi. Potrete scegliere la musica per i diversi momenti, la durata della cerimonia, le letture, e perfino l’ora e il posto in cui prometterete davanti ai vostri cari.
Sappiate però che questo tipo di cerimonia non ha validità legale. Infatti, perché il matrimonio sia riconosciuto davanti alla legge, è necessario adempiere agli obblighi burocratici richiesti dal comune di residenza.
Per aggirare questo problema, molte coppie si sposano legalmente alcuni giorni prima della cerimonia simbolica a cui parteciperanno tutti gli invitati.
Considerate comunque che il giorno della cerimonia simbolica tutto sembrerà reale agli occhi dei vostri invitati di nozze.