Quando si organizza il proprio matrimonio, sono veramente tanti i dettagli da curare.

Una volta decisa la data si sceglie il luogo del ricevimento, il catering a seguire fiori, musica, fotografo per poi passare all’invito!!!

La partecipazione è il biglietto da visita del vostro matrimonio e come tale deve rispecchiare il tono che vorrete dare all’evento. D’altronde non vi sognereste mai di presentare la vostra azienda o voi stessi con un biglietto che non esprime il vostro gusto, la vostra professionalità e la vostra personalità.

Una volta decisa la lista degli invitati, a due mesi dal giorno del matrimonio , è solito consegnare oppure inviare la partecipazione, solitamente si sceglie la linea tradizionale: cartoncino a libro con bordi tagliati a mano o carta raffinata, colore rigorosamente bianco o avorio, caratteri corsivo inglese grigio scuro o seppia.

La scelta però è ampia: avete a disposizione partecipazioni fantasiose, floreali, romantiche, umoristiche, solidali, addirittura via mail o web…

Da non dimenticare le coordinate (indirizzo, telefono) in fondo all’invito perchè gli invitati possano contattare direttamente gli sposi per confermare o meno la loro presenza. Per poter organizzare al meglio i dettagli del matrimonio secondo il numero, è possibile aggiungere alla partecipazione entro quando si desidera la risposta («Risposta prima del…» o «R.S.V.P prima del…»). Gli indirizzi sulla busta vanno aggiunti a mano, con una bella calligrafia, per renderli più personali.

E’ possibile che non tutti gli invitati conoscano la zona dove si terranno le nozze. Una buona idea consiste nel fornire loro una mappa e gli itinerari che permetteranno loro di recarsi nei diversi luoghi dove si svolgerà il matrimonio.